Primo viaggio della locomotiva a vapore con capotreno…. Stefania Rocca

Un capotreno d’eccezione, l’attrice Stefania Rocca con tanto di cappello e divisa, ha dato il fischio di partenza al primo viaggio della locomotiva a vapore FAL FCL 421 del 1931 che ha portato a Matera, a bordo del treno storico con carrozze del 1915, la carovana del Locomotive Jazz Festival. Grande entusiasmo e grande festa alla partenza dalla stazione Fal di Bari centrale dove il Presidente, Matteo Colamussi, ha donato a Stefania Rocca un cappello da capostazione e, in attesa dell’arrivo del treno storico, il musicista Mirko Signorile ha intrattenuto i passeggeri suonando un pianoforte verticale che Fal ha ricevuto in dono e che sarà posizionato in sala d’attesa a disposizione dei passeggeri. Musica e letture di Stefania Rocca anche durante il viaggio, con gli artisti che si sono avvicendati nelle 5 carrozze del treno storico (due di prima classe e tre di seconda) allietando i 170 passeggeri a bordo. Grande interesse e curiosità dei passeggeri nella sosta tecnica a Grumo, dove la locomotiva ha fatto rifornimento di acqua, a Toritto dove ha caricato carbone mentre i passeggeri degustavano prodotti offerti dalla pro loco e ad Altamura dove c’è stata un’altra degustazione. La serata a cura del Locomotive è proseguita poi a Matera con una passeggiata nei Sassi e un concerto a Casa Cava.

LOCOMOTIVA E TRENO STORICO FAL PRINCIPALI CARATTERISTICHE

La Locomotiva FAL FCL 421, costruita tra il 1931 ed il 1932 dalla ditta CEMSA di Saronno, è uno dei pochi esemplari in Italia di locomotiva a vapore. Essa è stata in servizio per il trasporto passeggeri fino al 1974, poi fu adibita a trasporto materiali, mentre dal 1997 è rimasta ricoverata in deposito Fal a Bari Scalo ed utilizzata per manifestazioni e film storici. Nel 2014, dopo 18 anni di inattività, la locomotiva è stata sottoposta a lavori per il pieno recupero funzionale effettuati dalla ditta Lucato termica a Castelletto Monferrato, sulla base di un complesso ed articolato progetto di recupero suddiviso in sette fasi, durato oltre un anno e terminato da poco.

Domenica 23 luglio la locomotiva a vapore entrerà in esercizio per la prima volta, alla testa delle 5 carrozze (2 di prima classe e 3 di seconda classe) costruite nel 1915 da Carminati & Toselli, costantemente restaurate dall’Azienda. Hanno posti a sedere per complessivi 170 passeggeri, interni in radica e velluto, arredi d’epoca ed un fascino molto particolare che ha sedotto anche il regista Sergio Rubini (ne ha fatto il set del suo film ‘L’uomo nero’). A partire dal prossimo autunno, il treno storico avrà una programmazione stabile mensile.