Da Bari a Matera sul treno Fal contro la corruzione

Fal protagonista di una giornata all’insegna dell’anticorruzione promossa insieme con Università degli studi di Foggia e Uffici scolastici di Puglia e basilicata. Dalla stazione delle Ferrovie Appulo Lucane di Bari scalo è partito  alla volta di Matera il “No corruption train”. Oltre 150 studenti provenienti da 10 scuole medie superiori della Puglia, sono saliti a bordo di un treno Fal insieme con professori e organizzatori, per testimoniare come la cultura della legalità possa diffondersi a partire proprio dalle nuove generazioni.

L’iniziativa, promossa da Fal, Università degli Studi di Foggia, Uffici scolastici regionali di Puglia e Basilicata, ha visto alle ore 9.30 nella stazione Fal di Bari scalo, i saluti istituzionali del Sindaco di Bari, Antonio Decaro e  del presidente delle Fal, Matteo Colamussi.

Alle 10.30 il treno brandizzato ‘No corruption train’, è partito per Matera.

Alle 15 nell’auditorium “R Gervasio” di Matera, è stato presentato il volume “Etica, legalità ed efficienza nella Pubblica Amministrazione” (a cura di Nunzio Angiola, Giuseppe Mongelli ed Enzo Varricchio), con la partecipazione dei vertici delle Istituzioni locali, dei rappresentanti del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e del Consiglio nazionale Forense. L’intervento dei rappresentanti degli studenti ha concluso la manifestazione.

Elenco delle scuole partecipanti: IISS Alpi Montale di Rutigliano, Liceo Classico De Sanctis di Trani, IISS Bianchi Dottula di Bari, IISS Panetti di Bari, Liceo scientifico Federico II di Altamura, Liceo classico Cagnazzi di Altamura, Liceo classico Zingarelli di Cerignola, Liceo scientifico Fermi Monticelli di Brindisi, IISS Galilei Costa di Lecce, Liceo classico Tito Livio di Martina Franca.

Vedi il servizio del TG3 Puglia

Vedi il servizio di TRM

Vedi il servizio del Tg Norba da Matera

Vedi il servizio del Tg Norba alla partenza da Bari

Vedi il servizio di MediareportTv