Raddoppio Bari – Matera: domani inaugurazione ponte Via Pietrocola a Bari

Domani, mercoledì 23 dicembre, alle ore 10.30  si terrà una breve conferenza stampa sul nuovo Ponte delle Fal di Via Pietrocola (in zona Quartierino, si allega mappa), la cui riapertura celebra anche la realizzazione del primo chilometro del raddoppio della linea ferroviaria Fal Bari – Matera.  Al taglio del nastro saranno presenti l’assessore regionale ai Trasporti, Gianni Giannini; il Sindaco della Città Metropolitana, Antonio De Caro; il Presidente delle Ferrovie Appulo Lucane, Matteo Colamussi. Il ponte di Via Pietrocola e la strada su cui si trova (nel tratto da Via Pietro Colletta a Via Cimmarusti) sono stati chiusi il 5 agosto scorso per realizzare, i primi 900 metri del raddoppio del binario della Bari – Matera, da Bari scalo a Bari Policlinico, con un investimento di circa 2,9 milioni di euro di fondi europei del PO FESR Puglia 2007 – 2013. Quel binario, nella zona del Quartierino, passa sotto il Ponte di Via Pietrocola, che le Ferrovie Appulo Lucane hanno abbattuto e ricostruito. Per questo è stato necessario anche chiudere la strada. “Siamo molto orgogliosi di poter inaugurare il primo chilometro di raddoppio della linea Bari Matera  - dichiara il Presidente delle Fal, Matteo Colamussi - ma anche un ponte completamente nuovo che abbiamo definitivamente messo in sicurezza facilitando anche il traffico veicolare e quindi contribuendo anche con questa opera a migliorare la viabilità della Città Metropolitana di Bari. Le nostre maestranze hanno lavorato alacremente, nel periodo di Ferragosto e anche di sabato e domenica sia per rispettare i tempi di realizzazione dell’opera, sia per limitare quanto più possibile i disagi ai cittadini della zona dovuti alla chiusura della strada. A febbraio inizieremo i lavori di raddoppio della Bari – Matera anche per altri 9 chilometri, da Modugno a Palo del Colle con un investimento di 12 milioni di euro di fondi Cipe; infine è in corso di aggiudicazione la gara per il raddoppio di ulteriori 3 chilometri tra Bari Policlinico e Bari S. Andrea con un investimento di 16 milioni di euro sempre di fondi Cipe”.